Quale sport è meglio praticare quando si canta?

atelier del canto lezioni corsi online saronno bregnano bambini ragazzi adulti (51)
20 Gen 2021

È necessario che un cantante si prenda cura della sua forma fisica, per il bene della sua salute generale e non solo per una questione estetica. Non tutte le discipline però sono adatte, scopriamo insieme come allenarci nella maniera migliore.

Prendersi cura della propria forma fisica non è una banale vanità per un cantante. È una necessità professionale, oltre che il giusto completamento di quella che dovrebbe essere già una ottima capacità di prendersi cura della propria salute. Del resto – per il cantante – il proprio corpo è il proprio strumento, di studio e di lavoro. Leggi anche: riconoscere e mantenere una buona voce..

Il combattere la sedentarietà, il movimento e lo sport possono essere validi alleati per cantare meglio. Ma non tutte le discipline si adattano bene alle necessità del cantante. Il rischio è che un allenamento sbagliato, reiterato nel tempo, possa essere addirittura controproducente per la Voce.

Cosa va evitato? Diciamo che sono diversi gli aspetti da tenere sotto controllo: in generale, possiamo dire che bisognerebbe evitare tutti gli sforzi fisici che portano ad una costrizione (o chiusura) laringea, come ad esempio il sollevamento pesi. Inoltre, è consigliabile evitare di lavorare in stato di apnea; inoltre non bisognerebbe esagerare con tutti gli sport che prevedono un forte e continuativo impatto del piede a terra (corsa, salto…) o che necessitino l’impugnatura di oggetti (bastoni, fioretti, racchette…). Da evitare anche l’uso prolungato della voce urlata, specie se combinata al lancio o all’elevazione (ad es, la pallavolo).

Cosa è quindi consigliabile? Sicuramente il nuoto, specialmente nello stile “a rana” che avvantaggia la respirazione diaframmatica, la camminata veloce e le discipline che portano all’allungamento muscolare unito al controllo della respirazione. Personalmente ho trovato giovamento nella pratica del Pilates, nello specifico il lavoro sul cosiddetto “core” e sull’attivazione del muscolo trasverso, combinato alla fase espiratoria lenta.

In generale, tutte le discipline che possono aiutarci a lavorare per il miglioramento della postura e la propriocezione dei muscoli possono essere utili, a patto che si tenga d’occhio cosa succede in laringe mentre si eseguono gli esercizi. Inoltre, riconoscere con consapevolezza quali siano i muscoli da utilizzare o meno, specialmente gli addominali, possono darci maggiore consapevolezza per evitare spiacevoli coinvolgimenti della laringe. Ricordiamoci che per agevolare il movimento di contrazione del diaframma, la parete addominale dovrà essere tonica ma non rigida.

Il movimento fisico è un ottimo aiuto per contrastare ansia, stress e dolori articolari e muscolari. Un’adeguata attività fisica può permetterci anche di “scaricare” la tensione prima di una performance e di guadagnare la giusta energia per salire sul palco. Leggi anche: come gestire l’ansia su e giù dal palco.

Facciamo entrare nella nostra quotidianità il movimento, senza pretesa agonistica e senza aspettative troppo alte, all’inizio. L’importante è schiodarsi dalla poltrona e mettere in modo le care endorfine. Scegliamo esercizi mirati per la nostra struttura e il grado di allenamento pregresso. Non dimentichiamo della buona musica “motivational” in cuffia!

 «La vita è come andare in bicicletta» disse Albert Einstein. «Per mantenere l’equilibrio devi muoverti».


Condividi su:

vocal-training - Atelier del Canto - Scuola di Canto Saronno e Bregnano
Contattaci ora